PARTIRE SERENI: L’IMPORTANZA DELLA POLIZZA VIAGGIO

Italia, paese di poeti, santi e .. viaggiatori fai da te. Già, perché secondo recenti statistiche sono sempre di più gli italiani che si affidano al web per organizzarsi in autonomia viaggi e vacanze.

Che si tratti di un breve weekend o di un vero e proprio tour oltreoceano, oramai basta un pc e una discreta conoscenza della rete per partire, valigie alla mano, verso nuove avventure. Ma siamo proprio di sicuri di aver pensato a tutto?

Spesso presi dalla frenesia di creare l’itinerario più adatto e di scegliere le sistemazioni migliori, si dimenticano altri aspetti per così dire più “burocratici” che invece dovrebbero essere di primaria importanza. Tra questi c’è sicuramente la stipula della polizza di viaggio.

Cosa copre l’assicurazione di viaggio

Al contrario di noi viaggiatori, purtroppo, gli imprevisti della vita non vanno mai in vacanza, quindi, così come è inevitabile andar incontro al proprio destino, lo è sicuramente meno lasciarci trovare totalmente impreparati.

Stipulare una polizza viaggio con massimali adeguati vi permetterà innanzitutto di dormire sonni tranquilli se malauguratamente vi trovaste costretti a fare una visita (non di piacere s’intende) in qualche struttura sanitaria estera. E sappiamo benissimo quanto questo aspetto possa incidere sul portafoglio in Paesi quali ad esempio gli Stati Uniti.

Ma tralasciando i casi più estremi, anche solo lo smarrimento o il danneggiamento di un bagaglio può diventare una vera e proprio seccatura.

Anni fa, alle prese con uno dei miei primi viaggi intercontinentali, partii stipulando una polizza base che comprendeva solo la copertura sanitaria. Risultato: zero medici al mio cospetto, ma valigia finita in chissà quale aeroporto del globo. Vi assicuro che indossare gli stessi abiti per più di due giorni in Malesia, con un tasso d’umidità del 90%,  non è cosa che augurerei a cuor leggero nemmeno al mio peggior nemico.

Se avessi stipulato una copertura completa ed adeguata, avrei sicuramente evitato situazioni di disagio, potendo contare su un’assistenza economica utile a garantirmi almeno i beni di prima necessità prima del ritrovamento del bagaglio.

Per coprire ogni esigenza, le compagnie assicurative mettono a disposizione della clientela vari pacchetti : da quelli più economici che garantiscono solo le coperture base a soluzioni che possono includere persino rimborsi in casi di ritardo o cancellazione voli.

Per esperienza personale e dopo la mia disavventura in terra asiatica, personalmente ora mi affido sempre a pacchetti full optional per correre ai ripari da ogni tipo di avversità.

 

Con chi stipulare la polizza viaggio

Oggigiorno ci sono moltissime compagnie assicurative che offrono questo servizio sul web, dove vi basteranno pochi minuti per garantire la vostra protezione.

Facile direte voi, basta qualche click prima della partenza ed il gioco è fatto.

In realtà, proprio come succede nella vita reale, non è sufficiente affidarsi al primo che capita… fondamentale infatti è che il contratto sia stipulato con un’azienda seria che disponga di team di professionisti capaci di guidarvi  nei momenti di maggior difficoltà.

 Evitate di risparmiare sulla vostra serenità, perché non è mai solo un viaggio, ma il vostro futuro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

shares