MEET THE BLOGGER: Vi presento LaDoppiaG

Le ospiti di oggi sono Giulia e Giorgia e le loro iniziali suggeriscono il nome del loro travel blog LaDoppiaG .

Due amiche, due viaggiatrici: una amante dell’Oriente, l’altra affascinata dall’America, ma entrambe unite da un’unica passione.

Andiamo a scoprire in quest’intervista anche il loro lato musicale!

INTERVISTA LA DOPPIAG

Durante i vostri viaggi on the road vi piace ascoltare musica? Solitamente preferite la radio o create una playlist da viaggio?

Giulia: per quanto mi riguarda la musica è uno degli elementi più importanti della mia vita quindi anche nei viaggi non può mancare. Amando gli on the road in macchina, macinando migliaia di km, la radio non resta mai spenta. Non capisco come si possa guidare senza musica. In passato ricordo che creavo cd prima di partire, per essere sicura di avere le canzoni perfette anche in viaggio… oggi con la tecnologia è sempre possibile attaccare il cellulare alle auto e scegliere una playlist su Spotify da mettere a tutto volume.

Giorgia: io invece amo ascoltare la radio: penso che anche attraverso la musica si entri in contatto con il posto in cui ci si trova!

Come saprete, a me piace abbinare ad ogni luogo una canzone… ora tocca a voi! Siete state in Nepal. Ditemi una canzone che associate a questo posto e perché.

Giorgia: la prima canzone che mi è venuta in mente pensando al viaggio in Nepal è stata “A sky full of stars” dei Coldplay. Non c’è un motivo preciso, in realtà qualunque canzone allegra si adatterebbe al Nepal, ai vestiti coloratissimi delle donne nepalesi e alle feste che animano piazze e strade quasi ogni giorno!

Se doveste scegliere la colonna sonora della vostra vita, quale sarebbe?

Giulia: è una domanda davvero difficile perché la musica che amiamo cambia a seconda delle stagioni della nostra vita, dei momenti più o meno belli e delle emozioni che proviamo. Nonostante io ascolti soprattutto musica americana, credo che uno degli artisti che non mi ha mai abbandonato sia Vasco. Sono una di quelle che ai concerti ancora si emoziona e piange come una bambina.

Giorgia: sono completamente d’accordo con Giulia! Oggi la colonna sonora della mia vita penso sia “Up where we belong”: adoro Joe Cocker è stato un musicista pazzesco! Le parole di questa canzone rendono perfettamente il momento che sto attraversando e la melodia, beh è splendida!

Qual è il vostro genere musicale preferito? E quale città al mondo potrebbe rappresentare questo genere?

Giulia: rock. In tutte le sue sfumature, dal metal al country, dall’alternativo, all’epico. Ascolto tutto basta che rientri in questa grande categoria. Naturalmente sono gli States il luogo perfetto da abbinare alla mia passione e un sogno sarebbe un on the road tra Cleveland, Nashville e New Orleans.

Giorgia: posso dirti quale genere fatico ad ascoltare: il metal! Per il resto che si tratti di musica classica, pop, rock ascolto un po’ di tutto! Per questo, come città dico Bangkok: caotica e incasinata proprio come il mio approccio alla musica!

Quali saranno i vostri prossimi viaggi del 2020?

Giulia: devo dire che sono una persona un po’ scaramantica e non mi piace parlare dei miei futuri viaggi…perchè c’è sempre qualcuno dietro l’angolo pronto a pindacciare!! Ma vista la situazione attuale, che probabilmente farà saltare tutto il mio progetto di agosto, posso dirti che avevo già pianificato e prenotato l’on the road per eccellenza: la Route 66. E si, credo proprio che salterà. Non sai quanto mi fa male dirlo.

Giorgia: in maggio sarei dovuta andare in Sri Lanka, quando le problematiche sanitarie in Cina hanno mostrato le prime criticità non avevo per fortuna ancora prenotato: sono stata fortunata! In estate invece sarei dovuta andare in Bolivia. Quest’anno temo che dovremo fermarci tutti, ma questi viaggi sono solo rimandati!!

La seconda parte dell’intervista a LadoppiaG vi aspetta su www.tusoperator.it