MEET THE BLOGGER: Vi presento Chiara di Megliounpostobello

La protagonista di oggi è Chiara, blogger milanese che racconta della sua Milano su Megliounpostobello.com

E lei le cose belle le cerca per davvero, sia a Milano che nel resto del mondo: che sia un ristorante, un libro, una persona, un posto..Chiara ha un consiglio per tutto sul suo blog.

Perché non farci dire allora le sue canzoni belle?

INTERVISTA A MEGLIOUNPOSTOBELLO

Durante i tuoi viaggi on the road ti piace ascoltare musica? Solitamente preferisci la radio o crei una playlist da viaggio?

Mi piace molto ascoltare la musica. Spero di non deluderti ma io adoro la musica italiana, quella dei cantautori sopratutto. Creo playlist di canzoni italiane che poi gira che ti rigira sono sempre le stesse.

Come saprai, a me piace abbinare ad ogni luogo una canzone… ora tocca a te! Sei innamorata di Milano. Dimmi una canzone che associ a alla tua città e perché.

Be’, facilissimo. “Luci a San Siro” di Roberto Vecchioni.

Perché questa è la canzone di Milano, della Milano che ho vissuto da ragazza, quella degli errori che poi da grande diventano rimpianti. Quella che ci ricorda che i soldi non fanno la felicità e a Milano certe volte ce lo dimentichiamo un po’ troppo spesso.

Se dovessi scegliere la colonna sonora della tua vita, quale sarebbe?

Sicuramente Ligabue, lo ascolto da sempre e mi ha accompagnato in ogni tappa della mia vita.
Forse “Ho messo via” mi rappresenta al meglio.

Qual è il tuo genere musicale preferito? E quale città al mondo potrebbe rappresentare questo genere?

Come ti accennavo io adoro cantare e ascoltare le canzoni italiane. Ma amo moltissimo anche la musica di Frank Sinatra e naturalmente non posso che pensare a New York.

Quali saranno i tuoi prossimi viaggi del 2020?

Ti confesso che nel 2020 dovevamo portare i ragazzi per la prima volta a Palermo e a Barcellona. E proprio ieri saremmo dovuti partite per un viaggio in California di 20 giorni, la prima volta per tutti e 4.

Credo che al momento non programmeremo viaggi per un po’.

>>L’intervista a Chiara continua su www.tusoperator.it