TRAVEL BLOG

COSA VEDERE A GENOVA IN UN GIORNO : itinerario a piedi con mappa

COSA VEDERE A GENOVA IN UN GIORNO : itinerario a piedi con mappa

genova

Genova è una di quelle città in cui torno sempre volentieri.

Il fascino della città portuale, del passato marinaro e commerciale è ancora vivo tra i suoi vicoli e le attività storiche del centro.

Un bel mix tra mercati, palazzi storici, opere d’arte, chiese e piazze: tutte espressioni del crocevia di culture e popoli che da secoli ha caratterizzato questa città.

Visitare Genova in un giorno a piedi può essere un’impresa senza un buon itinerario. Il capoluogo ligure infatti è piuttosto esteso ed il suo centro storico raccoglie numerosi luoghi di interesse che meritano tempo per essere scoperti ed approfonditi.

Assaporare le sue vie per un giorno probabilmente è troppo poco, ma ti permetterà di farti un’idea sull’ enorme potenziale di questa città che si è sviluppata a livello turistico solo negli ultimi anni.

A fine giornata sono certa che capirai che Genova non è solo l’Acquario, ma molto di più.

Il mio itinerario di Genova a piedi è studiato per farti conoscere le sue principali attrattive attraverso un percorso che inizia nei pressi della stazione ferroviaria Genova Brignole.

Questo è il punto di partenza sia che arrivi in treno, sia in auto poiché qui attorno puoi trovare diverse possibilità di posteggio, anche gratuito, come quello sito in Via Moresco.

Via XX Settembre e Piazza de Ferrari: cosa vedere a Genova in un giorno

Dopo aver lasciato la stazione dirigiti verso Via XX Settembre, la via dello shopping genovese dove troverai anche il famoso Mercato Orientale, vero e proprio simbolo della tradizione culinaria genovese. Al piano terra potrai esplorare bancarelle ricche di prodotti freschi, mentre al secondo piano potrai concederti una pausa nel bar del MOG, perfetto per una colazione a base di focaccia e cappuccino, come da tradizione genovese.

Dopo poco ti troverai di fronte alla vivace Piazza De Ferrari, il cuore pulsante della socialità genovese, famosa per la sua imponente fontana posta al centro della piazza.

Quest’ultima è circondata da edifici simbolo della città, tra cui il prestigioso Teatro Carlo Felice, l’Accademia Linguistica di Belle Arti, il Palazzo della Borsa e il Palazzo della Regione.

cosa vedere a genova in un giorno
Piazza De Ferrari
Ingresso del Mercato Orientale

Cattedrale di San Lorenzo: la chiesa più importante di Genova

A poca distanza da Piazza Ferrari e dal Palazzo Ducale, un tempo sede del Doge della Repubblica di Genova, puoi visitare la più importante chiesa di Genova. Questo edificio sacro, contraddistinto dalla sua tipica facciata a strisce bianche e nere, costruita nel lontano 1098 è oggi custode delle ceneri di San Giovanni Battista.

Dopo aver ammirato la sua imponente struttura esterna, ti consiglio di varcare la soglia e immergerti nella sua bellezza interna per ammirare gli affreschi di artisti del calibro di Luca Cambiaso e Lazzaro Tavarone.

All’interno della Cattedrale di San Lorenzo, lungo la navata destra, la tua attenzione sarà catturata da un singolare reperto: una granata inglese, testimone degli eventi drammatici del passato. Questo ordigno, datato 1941, colpì l’edificio durante un bombardamento durante la Seconda Guerra Mondiale, danneggiando il tetto della chiesa, ma senza esplodere.

cosa vedere a genova in un giorno
La Cattedrale di San Lorenzo

Piazza Banchi: cosa non perdere a Genova in un giorno

Tra le cose da vedere a Genova non puoi perderti questa piccola, ma significativa piazza. In passato, fu il centro vitale del commercio del grano, e questo le valse il nome di piazza “dei banchi” nel XII secolo, grazie alla presenza dei banchi dei cambiavalute, collocati sotto i portici dei vari palazzi circostanti.

La piazza subì un grave incendio nel 1398, che la devastò completamente. Solo nel corso del Cinquecento si completò il restauro degli edifici, tra cui la costruzione della Loggia dei mercanti, su progetto di Andrea Ceresola, conosciuto come il Vannone. Questa loggia fu concepita per fornire un rifugio coperto ai banchieri e ai cambiavalute che operavano nella zona, rappresentando un importante punto di incontro e di attività commerciale.

Nei dintorni puoi trovare anche numerose botteghe storiche che puoi scoprire con un interessante tour

La zona del Porto Antico: cosa vedere a Genova in un giorno

Imbocca ora la strada pedonale porticata Sottoripa per raggiungere una delle zone più iconiche di Genova. Camminando a piedi ti imbatterai in una varietà di locali, dalle accoglienti taverne ai mercati del pesce alle classiche friggitorie genovesi, dove potrai gustare delizioso street food a base di pesce fritto.

Proprio di fronte a Palazzo San Giorgio, che un tempo fu centro delle attività doganali e in seguito sede del Banco di San Giorgio sorge l’area del Porto Antico, completamente rinnovata e modernizzata negli anni Novanta grazie al progetto di Renzo Piano.

Questo luogo rappresenta una delle mete turistiche più popolari della città, principalmente perché qui si trova anche il rinomato Acquario di Genova.

Se vuoi visitare l’Acquario io ti consiglio di prenderti almeno un paio d’ore di tempo, quindi valuta correttamente le tempistiche per proseguire nel tuo itinerario alla scoperta di Genova.

Qui trovi i biglietti per l’Acquario di Genova

cosa vedere a genova in un giorno
La zona del Porto

Via del Campo: il museo della canzone genovese

Dal Porto Antico puoi facilmente raggiungere, anche addentrandoti nei famosi caruggi genovesi, una delle vie della città divenuta celebre grazie a Fabrizio de Andrè.

Al numero 29 di Via del Campo, la strada immortalata nella sua celebre canzone, sorgeva fino al febbraio 2010 “Musica Gianni Tassio”, lo storico negozio che, dopo la scomparsa di Faber l’11 gennaio 1999, divenne un autentico “luogo della memoria” per i suoi numerosi fan.

Oggi, la storia di questo piccolo santuario della canzone d’autore prosegue e si rinnova con il Museo della canzone d’autore genovese.

Qui è possibile immergersi nell’atmosfera unica del mondo musicale di De André e non solo, ammirando dischi in vinile originali, fotografie d’epoca, libri, riviste e altre curiosità. Tra gli oggetti più preziosi esposti, spicca la chitarra “Esteve ’97”, appartenuta al grande cantautore.

In zona si trova anche la famosa Via di Prè: un tempo considerato uno dei caruggi più pericolosi della città, oggi è invece meta di visitatori che si fermano a scoprire la Commenda di San Giovanni di Pré, un complesso composto da due chiese romaniche, un convento e un antico ospedale. 

Via Garibaldi e i Palazzi storici: cosa visitare a Genova

Questa strada rappresenta uno dei gioielli architettonici di Genova, costellata da alcuni dei più prestigiosi edifici storici della città.

Sto parlando dei Palazzi dei Rolli, antiche dimore nobiliari che durante l’epoca della Repubblica di Genova ospitavano illustri personaggi in visita alla città, tra cui funzionari, principi, vescovi, e persino Imperatori e Papi. La grandiosità di ogni palazzo rifletteva il prestigio del visitatore che vi veniva accolto.

Oggi, questi sontuosi palazzi, insieme alla rinomata Via Garibaldi (nota anche come Strada Nuova), sono stati insigniti del titolo di Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Lungo questa via, è possibile ammirare Palazzo Tursi, Palazzo Bianco e Palazzo Rosso, che ospitano i Musei di Strada Nuova.

Questo percorso museale offre uno sguardo affascinante sulla storia e l’arte della città, rendendo la visita di questa strada un’esperienza culturale imprescindibile. Sicuramente, visto che in giorno non potrai scoprirli tutti, la visita ai Palazzi dei Rolli sarà un ottimo motivo per tornare a visitare Genova il prima possibile.

Puoi scoprire i Palazzi dei Rolli tramite un tour guidato –> vedi qui

cosa vedere a genova in un giorno
cosa vedere a genova in un giorno

Spianata Castelletto: il punto panoramico di Genova

Da Via Garibaldi è ora il momento di raggiungere un punto panoramico per goderti lo spettacolo della città di Genova dell’alto.

Ti basta arrivare alla vicina Piazza Portello e salire sull’ascensore liberty che in pochi minuti ti porterà a Spianata Castelletto con il suo meraviglioso belvedere.

Uno sguardo dall’alto per ammirare i tetti dei vicoli, i parchi, la Lanterna in lontananza, il porto ed il mare all’orizzonte: un quadretto romantico che ti farà innamorare di questa città!

Il Belvedere

Visitare Genova vuol dire anche assaporare i piatti tipici della tradizione:  trofie al pestopansoti in salsa di nociacciughe all’aggiadda, stoccafissotorte di verdure e molto altro. Vuoi sapere in quali posti fermarti a pranzo/cena durante il tuo itinerario di un giorno in città?

Ecco tre locali che puoi raggiungere facilmente mentre sei alla scoperta di Genova:

  • Ristorante Il Genovese Via Galata: il posto perfetto per gustare la ricetta tradizionale del pesto genovese
  • Trattoria dell’AcciughettaPiazza Sant’Elena: piatti della tradizione in un’atmosfera d’altri tempi
  • Trattoria delle GrazieVia delle Grazie: una delle migliori trattorie per il buon rapporto qualità prezzo
Ristorante il Genovese

Se stai pianificando una visita ai musei di Genova, la Musei Card si presenta come un’ottima soluzione per risparmiare.

Questa carta include l’accesso ai musei di Strada Nuova, al Galata Museo del Mare (solo nella versione da 48 ore), alla Galleria di Palazzo Spinola e al Palazzo del Principe.

La città di Genova propone inoltre una serie di visite guidate a molte delle sue principali attrazioni, tra queste ti segnalo:

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Archivio