CONSIGLI E TRUCCHI SU COME RISPARMIARE IN VIAGGIO

In questo articolo una serie di consigli su come risparmiare sui viaggi: tutti i modi per spendere meno in vacanza e concedersi magari qualche giorno di viaggio in più.


Quante volte ci chiediamo come sia possibile viaggiare risparmiando in modo da potersi permettere più “fughe” durante l’anno?

Devo ammettere che negli anni ho fatto errori madornali in termini di budget, ma con l’esperienza, un pizzico di ingegno e tanta buona volontà ho imparato che qualcosa si può risparmiare in viaggio.

Certo, bisogna stare molto attenti alle spese sia in fase di pianificazione, quando ad esempio procastinare troppo l’acquisto di un volo può costarvi molto caro (ero una maestra in questo), sia durante il vostro viaggio, quando è facile farsi fregare dallo shopping sfrenato o da troppe cenette di lusso.

Io ero solita ad esempio giustificare con : “ma sì dai, per una sera concediamoci questo ristorante” salvo poi accorgermi che quel mantra si era ripetuto un po’ troppe volte nel giro di una settimana.

Attenzione: con questo non sto dicendo che dovete lesinare e contare il centesimo, perché rischiereste di rovinarvi l’intera esperienza, ma solo usare il buon senso e la sacrosanta via di mezzo.

In questo articolo voglio condividere con voi alcuni trucchi e consigli per risparmiare sui viaggi: si tratta di accorgimenti che ho adottato nel tempo per limitare le uscite dal mio portafoglio, in modo da trasformare un viaggio di medio-livello in un viaggio tendente al “low cost”.

VACANZA LOW COST: COME RISPARMIARE SUI VIAGGI

NON FISSATEVI SU UNA META: SCANDAGLIATE LE OFFERTE

Lo so che spesso si ha una destinazione in testa e si cerca ostinatamente di raggiungerla a qualsiasi prezzo, ma a volte è bene accedere ai vari portali di viaggio o ai siti delle compagnie aeree low cost senza avere ben chiara la meta.

Su Ryanair o Easyjet, ad esempio, potete controllare le offerte e decidere di prenotare basandovi esclusivamente sul prezzo, magari verso una località che non avevate mai neppure preso in considerazione.

Solitamente sono le scoperte più belle.

Se siete ancor più temerari, potreste provare anche l’esperienza dei viaggi a sorpresa: voi decidete solo la data, mentre la meta e l’alloggio vi verranno comunicati solo un paio di giorni prima della partenza. Il prezzo del pacchetto al buio è solitamente molto conveniente.

Esistono alcuni travel operator che offrono questa tipologia di viaggio, uno dei più affermati è Flykube.

CONSIDERATE DI PARTIRE DA UN AEROPORTO DIVERSO DAL SOLITO

Durante la vostra ricerca dei voli, provate ad inserire come partenza un aeroporto che non sia quello che utilizzate abitualmente ( se l’offerta aeroportuale della vostra zona ve lo permette, ovviamente).

Capita infatti che in base alle tratte i prezzi cambino, ed anche di parecchio.

Io da qualche anno, per i viaggi intercontinentali parto, invece che da Milano Malpensa, dall’aeroporto di Zurigo. Ovviamente il gioco deve valere la candela. Considerando che il risparmio sul volo si aggira di solito sui 200-300 euro, affrontare il viaggio per Zurigo, distante circa 3 ore e mezza da casa mia, ne vale la pena economicamente parlando.

L’aeroporto di Zurigo è infatti facilmente raggiungibile da Milano con il treno, con un bus Flixbus (metodo più economico, ma più dispendioso in termini di tempo) o semplicemente in auto ( in questo caso però bisogna valutare che il costo del parking non vi faccia finire fuori budget).

PRENOTATE IL VOLO NEI GIUSTI TEMPI

Scontato, ma sempre d’obbligo ribadire che il volo va comprato in anticipo: secondo alcuni studi pare che il periodo per trovare le tariffe migliori sia:

  • dai 6 agli 8 mesi prima della data di partenza, se si tratta di un volo intercontinentale o comunque a lungo raggio
  • circa 5 mesi per i voli di linea
  • dalle 5 alle 6 settimane prima per i voli low cost

Accaparrarsi un volo last minute o last second a prezzi bassissimi, per quando ne so, rimane una leggenda.

PRENOTATE I RISTORANTI CON GLI SCONTI THE FORK O SCEGLIETE STREET FOOD

La spesa per il cibo è sicuramente tra le più pesanti di un bilancio di viaggio, soprattutto se il periodo di permanenza fuori casa è lungo. Ma anche su questa voce ci sono alcuni piccoli accorgimenti che si possono adottare per risparmiare qualcosa.

Uno di questi è controllare dal sito The Fork le varie offerte e riservare direttamente online il ristorante che più vi aggrada, basandovi anche sulle recensioni degli altri utenti, per assicurarvi uno sconto sulla vostra cena che può andare dal 20% fino al 50% !

Un altro escamotage è quello di mangiare cibo street food nei mercati locali : ormai praticamente diffuso ovunque, le bancarelle dello street food sono economiche, pratiche e vi permettono di assaggiare le specialità locali ad un prezzo irrisorio.

ACQUISTATE CITY PASS E ABBONAMENTI PER I TRASPORTI

Le cosiddette card o pass ormai sono state adottate in quasi tutte le città: solitamente per le attrazioni principali viene venduto un carnet di biglietti che permette un consistente risparmio rispetto all’acquisto singolo dei vari ingressi. .

Ottimi se prevedete di stare in città per più giorni e di visitare molto: ad esempio il City Pass di New York o la Porto Card mi erano tornate utilissime.

Quasi sempre, inoltre, le tessere turistiche sono abilitate per ottenere sconti in diversi ristoranti e negozi della città.

Stessa storia per i trasporti : gli abbonamenti di più giorni vi permettono di risparmiare se prevedete di spostarvi molto utilizzando i mezzi pubblici (metro e bus).

Se i vostri spostamenti invece sono sporadici, ma di ampia distanza, valutate sempre se l’app Uber può essere concorrenziale rispetto al costo di un normale taxi/transfer.

PARTECIPATE AI FREE WALKING TOUR

Scoprire la città in modo guidato, ma gratuito è possibile grazie ai free tour : una guida locale vi accompagnerà attraverso un itinerario a piedi, dandovi consigli su come godervi al meglio la città.

Al termine della visita è comunque buona prassi lasciare una piccola mancia al vostro accompagnatore.

Prima di partire informatevi attraverso l’ufficio del turismo locale sulla presenza e sugli orari di partenza dei free tour.

OTTIMIZZATE I VOSTRI BAGAGLI

Mi pare abbastanza scontato che, se il vostro viaggio dura pochi giorni, vi basterà portare con voi un piccolo bagaglio a mano da collocare in cabina.

Se invece siete una coppia di viaggiatori o una famiglia avete mai considerato di portare solo un bagaglio da stiva per tutti? Il trucco può venire utile se prenotate con quelle compagnie aeree che variano la tariffa proprio in base ai bagagli e ai servizi aggiunti.

Un viaggiatore può così acquistare il solo viaggio (senza alcun bagaglio), mentre il compagno può aggiungere il bagaglio da stiva solo al suo biglietto effettuando una prenotazione separata.

Ho adottato questa tecnica per risparmiare rispetto ad un’unico acquisto di due biglietti che prevedeva obbligatoriamente lo stesso tipo di bagaglio per tutti i passeggeri della stessa prenotazione.

Certo, dovrete effettuare delle prenotazioni diverse, ma se il volo è acquistato con anticipo, credo che nessuno rimarrà a terra.

RISPARMIATE SULL’ALLOGGIO

Qui mi rivolgo soprattutto ai viaggiatori che non hanno troppe pretese.

Trovare posti economici, ma che abbiano tutti i comfort e la totale privacy è infatti impresa ardua, soprattutto se viaggiate in certi Paesi occidentali, dove il costo della vita è elevato.

Se però sapete adattarvi, le soluzioni esistono: tra queste, oltre al dormire nei classici ostelli (che in alcuni casi prevedono anche delle camere doppie oltre alle classiche camerate), troviamo il coachsurfing, molto in voga negli ultimi tempi.

Si tratta di una pratica con la quale la gente del posto mette a disposizione dei viaggiatori una camera, un letto oppure un semplice divano gratuitamente.

Esistono delle piattaforme come coachsurfing.com dove è possibile controllare domanda ed offerta.

SMARTPHONE: COMPRATE SIM LOCALI

In quasi tutto il territorio europeo il problema non si pone, visto che è attivo sulle chiamate e sul piano dati il roaming internazionale che permette di sfruttare il telefono alle stesse tariffe italiane, ma cosa succede nei paesi extra Ue?

Occhio perché il salasso è sempre dietro l’angolo! Ancora ricordo l’ingloriosa bolletta di 300 euro che mi diede il bentornata a casa dopo il viaggio in Malesia di qualche anno fa.

Da allora ho imparato ad acquistare una sim locale per avere traffico voce e dati anche quando non è possibile disporre di una rete wifi gratuita.

Se poi il vostro viaggio è un on the road, il risparmio è doppio perché potete così utilizzare il vostro smartphone come navigatore ed evitare il costo del gps come accessorio extra dell’auto a noleggio.

Addirittura, per gli Stati Uniti le sim prepagate si possono comprare su Amazon prima della partenza ed attivare poi in loco.

 

Conoscete altri trucchi o consigli per risparmiare sui viaggi?

Vi aspetto nei commenti!

 

 

Comments

  1. Daniele & Marilena Rispondi

    Soprattutto in tema cibo utilizziamo, laddove possibile, i trucchetti legati a mangiare streetfood oppure a consultare app per capire dove si possono ottenere sconti!
    Per quanto riguarda i voli soprattutto quelli a lungo raggio, ahimè, facciamo fatica a risparmiare perchè siamo sempre obbligati a spostarci su Milano (quindi autostrada, benzina e parcheggio) visto che da Torino partono pochissimi voli…
    Per il resto tutte le altre tue dritte sono davvero molto molto utili!

  2. Fabio Rispondi

    Mi è venuta una lunga serie di battute e commenti ma mi limiterò a dire “basta risparmiare” (cit. Mr G) e “no, non partiremo mai da Zurigo” 🤣🤣🤣🤣

    • Marilù Ortica Rispondi

      Io non sono quella che si può definire una maga del risparmio 🙄😅per quello per fortuna ci pensa Dario, su questo è più attento di me, una serie di accorgimenti elencati nel tuo articolo però sono proprio parte della mia filosofia, oltre allo street food laddove è possibile mi piace cucinare proprio e questa è un’ altra cosa che permette di risparmiare.

    • Anna Rispondi

      Devo dire che negli anni ho affittato molto l’arte del risparmio. Spesso mi è capitato di comprare voli esclusivamente per il costo bassissimo e il bagaglio a mano per me è un must (anche per questione di praticità perché odio portare troppa roba). A volte pecco in viaggio concedendomi qualche cena costosa.

  3. Elina Rispondi

    Tutto quello che facciamo praticamente. Noi avendo l’opportunità di lavorare dal pc scegliamo sempre alloggi con cucina ad esempio e posti dove magari possiamo passare anche più di 15 giorni in modo da avere sconti. Abbiamo usato spesso airbnb in modo da stare anche un mese spendendo quello che avremmo speso in una settimana di solito 🤣 per i voli esistono dei voli error fares ma bisogna trovarli e partire da destinazioni improbabili però a prezzi veramente vantaggiosi alle volte! Personalmente sto cercando di eliminare acquisti inutili e diventare più minimal così risparmio e magari quel ristorante ogni tanto in viaggio si può fare ahahah (fu così che accumulai debiti)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.