IL GARDA IN LOMBARDIA: ALLA SCOPERTA DI LONATO DEL GARDA

Volete conoscere i borghi nei dintorni del Garda in Lombardia? Scoprite cosa vedere e cosa fare a Lonato del Garda, uno dei paesi più belli della sponda lombarda del lago.


Il Lago di Garda è costellato di incantevoli borghi la cui bellezza è ampiamente riconosciuta: un intreccio di siti storici e paesaggi mozzafiato immersi nella tipica vegetazione di questa zona.

Tra questi pittoreschi borghi troviamo Lonato del Garda, situato in provincia di Brescia, sulla collina proprio a ridosso della sponda lombarda del lago di Garda.

Un luogo che sembra rimasto fermo nel tempo, grazie al suo antico borgo e alla sua maestosa rocca-fortezza a far da guardia al territorio circostante e alle acque del vicino bacino lacustre.

IL LAGO DI GARDA IN LOMBARDIA

In Lombardia il mare non c’è, ma la sua mancanza può essere facilmente sopperita dalle bellissime acque e dagli splendidi paesaggi di uno dei laghi più grandi d’Italia, il Lago di Garda.

Attraversata dalla strada costiera Gardesana occidentale, la sponda lombarda del Garda ci regala paesaggi unici ed insoliti per queste latitudini ed è costellata di mete imperdibili.

Percorrendola troviamo lungo il suo tragitto località come Sirmione, con le sue terme romane e la Rocca Scaligera, Limone del Garda con i suoi portici e le limonaie, Gardone Riviera, sede del Vittoriale degli Italiani, Tremosine con la Terrazza del Brivido ed ancora la Strada delle Forra, uno dei percorsi più belli al mondo.

Ma ad introdurre la parte lombarda del lago, troviamo prima di tutti Lonato del Garda, uno dei borghi più belli della Lombardia e dei dintorni del lago di Garda.

Grazie alla sua posizione e alla varietà della sua offerta culturale, Lonato è una meta adatta ad ogni tipo di visitatore: perfetta sia per chi cerca monumenti e luoghi storici da visitare, sia per chi vuole trascorrere una giornata all’insegna del relax, grazie alla sua spiaggia attrezzata (Lido di Lonato) e alle sue aree verdi dislocate tra pianura e collina.

COSA VEDERE A LONATO DEL GARDA

Ho avuto il privilegio di trascorrere un’intera giornata alla scoperta di questo borgo e di seguito vi elenco le principali cose da vedere e da fare a Lonato del Garda per organizzare al meglio la vostra gita nei dintorni del lago di Garda.

Ingresso alla Rocca

LA ROCCA DI LONATO DEL GARDA

La Rocca Viscontea è sicuramente il tratto distintivo di Lonato.

Abbarbicata su un’altura, dalla quale è possibile godere di una vista privilegiata sul lago, la fortificazione con le sue imponenti mura e il cammino di ronda, fu edificata intorno all’anno Mille a difesa delle invasioni barbariche e successivamente ristrutturata dai Visconti, i signori di Milano.

Nei secoli conobbe anche la proprietà dei Gonzaga di Mantova, quella della Repubblica di Venezia ed infine nel 1920 venne acquistata dal Senatore Ugo da Como, la cui fondazione oggi ne gestisce le visite.

Al suo interno, nella parte più alta, la cinquecentesca Casa del Capitano ospita il Museo Civico Ornitologico che custodisce una delle più importanti collezioni di uccelli d’Italia con circa 700 esemplari ben conservati.

Oggi la splendida location della rocca è anche teatro di importanti eventi pubblici e privati.

Orari di apertura

  • dal 01 maggio al 30 settembre: aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.30
  • dal 01 ottobre al 30 aprile: apertura solo sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 fino al tramonto

Ingresso – costo

Il costo del biglietto della Rocca di Lonato è di 5 euro (ridotto 3/4€).
Il ticket che comprende anche l’ingresso alla Casa del Podestà è di 10€ (ridotto 7/6€).

Per maggiori informazioni visita il sito www.fondazioneugodacomo.it

La Rocca di Lonato
Vista del lago di Garda dalla Rocca

LA CASA MUSEO UGO DA COMO

Senza ombra di dubbio una della case museo più belle mai visitate fino ad ora, quella che anticamente era la casa del Podestà veneto, nel 1906 venne acquistata del deputato liberale Ugo da Como che iniziò un imponente opera di restauro curata dall’architetto bresciano Antonio Tagliaferri.

Il risultato è una residenza signorile nella quale si susseguono una serie di stanze, alcune di rappresentanza ed altre destinata alla vita privata, splendidamente arredate secondo il gusto del Novecento e ricchissime di oggetti ( sono circa 3000 quelli presenti nella casa).

Il pezzo forte della casa è sicuramente la biblioteca dove sono custoditi circa 52.000 libri appartenuti alla collezione privata del senatore, tra i quali circa 400 incunaboli, ovvero i primi libri a caratteri mobili stampati tra il 1450 e il 1500 ed il “libro più piccolo del mondo”.

Di notevole pregio anche il giardino esterno e la galleria che originariamente era il porticato dell’edificio.

Orari di apertura della casa museo

La casa-museo di Ugo da Como è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30 (ultimo ingresso alle ore 17.30).

Ingresso – costo

Il prezzo del biglietto della Casa della Casa museo Ugo da Como è di 8 euro (ridotto 6/4€) comprensivo della visita guidata.

Il ticket che comprende anche l’ingresso alla Rocca di Lonato del Garda è di 10€ (ridotto 7/6€).

Per maggiori informazioni visita il sito www.fondazioneugodacomo.it

Una delle sale da pranzo della casa museo
La biblioteca
Salottino della casa museo

IL CENTRO STORICO DI LONATO DEL GARDA

Dopo aver visitato la Rocca e la casa museo, entrambe gestite dalla fondazione Ugo da Como, è giunto il momento di raggiungere il centro storico di Lonato del Garda, un piccolo gioiellino tutto da scoprire con una passeggiata tra vicoli, antiche chiese e monumenti storici.

Prima di andare in avanscoperta, recatevi all’Ufficio del Turismo di Lonato del Garda, situato sotto i portici del Palazzo del Comune, per avere tutte le informazioni necessarie su Lonato e dintorni e sulle relative visite guidate.  All’infopoint sono inoltre disponibili delle audioguide gratuite.

Tra le cose da vedere nel centro storico di Lonato troviamo:

  • La Piazza del Comune: è la piazza principale del paese nella quale sono presenti la Colonna con il Leone di San Marco, simbolo della Serenissima che qui governò per quasi 350 anni, il Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale e il Palazzo Comunale;
  • La Sala Consiliare: questa sala del Comune ospita una splendida tela realizzata nel ‘600 dall’artista Andrea Celesti raffigurante la fine dell’epidemia di peste del 1630. Una bellissima opera che impreziosisce un’ambiente già di per se’ ottimamente decorato;
  • La Basilica di San Giovanni Battista: il maestoso edificio in stile barocco è sormontato da un cupola alta ben 60 metri, ben visibile da tutti i punti panoramici di Lonato;
  • La Torre Civica: situata nella parte dell’antico borgo, detto Cittadella, la torre ospita le campane che scandivano la vita del paese e salendo sulla sua cima (ingresso 2 euro) è possibile ammirare il panorama delle colline e della pianura circostante;
  • La Chiesa di Santa Maria del Corlo: rialzata rispetto al manto stradale, a questo edificio religioso si accede da un’ampia scalinata. Al suo interno sono presenti affreschi cinquecenteschi e decorazioni barocche.
La piazza centrale

COME ARRIVARE A LONATO DEL GARDA

Potete raggiungere Lonato:

  • in auto: imboccate l’autostrada A4 Torino/Venezia e prendete l’uscita Desenzano del Garda. Da qui basta seguire i le indicazioni stradali per raggiungere in poco tempo Lonato.
  • in treno: linea ferroviaria Milano – Venezia. Lonato ha una piccola stazione, ma la più servita è quella di Desenzano del Garda.
Vista della Rocca dalla Torre civica


PER SCOPRIRE ALTRE GITE IN LOMBARDIA LEGGETE ANCHE>> 10 GITE IN LOMBARDIA