TRAVEL BLOG

BORGHI DA VISITARE IN TOSCANA: cosa vedere a Peccioli e dintorni

BORGHI DA VISITARE IN TOSCANA: cosa vedere a Peccioli e dintorni

peccioli vista

Tra i tanti bellissimi borghi da visitare in Toscana, ce n’è uno in provincia di Pisa che ti stupirà : sto parlando di Peccioli, antico centro medievale della Valdera, che negli ultimi anni è diventato noto per la sua capacità di connettere il passato con i tempi moderni.

Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Peccioli è un vero e proprio museo a cielo aperto, nel quale le opere di arte contemporanea, sparse su tutto il territorio, si amalgamano perfettamente con la vita del borgo e dei suoi abitanti.

L’interesse di Peccioli per l’arte contemporanea risale agli anni ’90, quando si decise di coinvolgere artisti come Patrick Tuttofuoco, David Tremlett, Alicia Kwade, Nagasawa, Dubosarsky-Vinogradov, Garutti, Corsini, in stimolanti collaborazioni per dare nuova linfa al borgo.

Una serie di progetti ambiziosi finanziati niente di meno che da una discarica! Se ti stai chiedendo come sia possibile, ti basta sapere che nel 1997 il sindaco di Peccioli accolse positivamente l’idea di accogliere sul territorio un avveniristico impianto per lo smaltimento e la gestione dei rifiuti.

La gestione virtuosa della discarica ha permesso di reinvestire gli utili in progetti artistici e culturali, che oggi hanno trasformato Peccioli in un’importante attrattiva turistica.

Passeggiare nel suo centro storico e nei suoi dintorni è come fare una continua scoperta: divertiti ad esplorare ogni angolo della città per scovare le tante installazioni artistiche che fanno di questo borgo uno dei più interessanti e curiosi da visitare in Toscana.

cosa vedere a peccioli
I giganti di Peccioli

Se decidi di fare una gita a Peccioli o di trascorrere qui un weekend, non perderti tutti i luoghi di interesse che ti riassumo in questo articolo.

Il centro di Peccioli è abbastanza contenuto e puoi tranquillamente muoverti a piedi, mentre puoi raggiungere i dintorni in auto oppure percorrendo i tanti percorsi ciclabili della zona che coinvolgono anche le località di Ghizzano e Legoli.

Per agevolarti nella ricerca delle attrazioni di Peccioli, ho preparato questa mappa sulla quale sono indicate tutte le strutture e le cose da non perdere a Peccioli e dintorni.

Palazzo senza tempo e terrazza panoramica

Di recente ristrutturazione, sulla base di un progetto di Mario Cucinella che mira a valorizzare il patrimonio storico della città, nel Palazzo senza Tempo puoi visitare mostre ed esposizioni temporanee.

Dall’interno è poi possibile accedere alla spettacolare terrazza panoramica sospesa dalla quale ammirare la vallata circostante. Il Palazzo ospita anche una moderna caffetteria. anch’essa affacciata sulle colline.

cosa vedere a peccioli
Terrazza panoramica di Peccioli

Endless Sunset : la passerella artistica

Quest’ opera del 2020 di Patrick Tuttofuoco, trasforma la classica passerella tra il centro storico e la parte moderna del paese in una vera opera d’arte futuristica.

L’installazione di Tuttofuoco rappresenta un’operazione di notevole importanza, unendo praticità, funzionalità e staticità, sfidando le leggi della fisica e dell’estetica in un processo complesso di fusione degli elementi, al servizio dei cittadini.

La passerella, lunga 136 mt e sospesa ad un’altezza di 30 metri, è avvolta in un nastro dinamico di acciaio colorato che richiama i colori del tramonto.

cosa vedere a peccioli
La passerella Endless Sunset

Lo sguardo di Peccioli

Nel cuore di Via Borgherucci a Peccioli, sospese come ricordi tangibili, fermati ad ammirare le fotografie che immortalano gli sguardi dei residenti del pittoresco borgo toscano.

Questa straordinaria esposizione, intitolata “Lo sguardo di Peccioli”, è l’opera di Vittorio Corsini. Le fotografie si stagliano su un muro di antichi mattoni, dominato da una scritta luminosa in neon che proclama con audacia: “La felicità è una via”.

Attraverso questa fusione di immagini e il messaggio luminoso, l’artista dona al passante uno sguardo più intimo sulla comunità, celebrando la gioia intrinseca nel percorso della vita che guarda ai cambiamenti del futuro, qui accolti in modo decisamente intelligente.

cosa vedere a peccioli
Opera “Lo sguardo di Peccioli”

I giganti della Belvedere

Nei pressi del cuore di Peccioli, all’interno del Triangolo Verde della Belvedere S.p.A., si erge uno dei principali impianti toscani per smaltimento e trattamento dei rifiuti. Come ti spiegavo nell’introduzione, questo luogo ha dimostrato la sua capacità di trasformare rifiuti in risorse energetiche, contribuendo allo sviluppo sostenibile della zona.

La discarica di Peccioli però non è solo funzionale, ma anche esteticamente accattivante, tanto da essere la prima in Italia ad essere visitabile dai turisti ed addirittura sede di concerti ed eventi.

L’ area è infatti ornata da imponenti sculture bianche che emergono con vigore dal suolo, creando un suggestivo connubio tra arte, sostenibilità e utilità.

Si tratta di quattro imponenti sculture umane, alto 5-9 metri intitolate “Presenze”, poiché incarnano l’ispirazione che dalla trasformazione dei rifiuti nasce nuova vita.

Realizzate in polistirene e poliuretano espanso, rivestite di fibre di cemento resistente, due si ergono nell’Impianto di Smaltimento e Trattamento Rifiuti, mentre le altre dominano l’ingresso di Peccioli e l’Anfiteatro Fonte Mazzola.

Per info su orari visite all’impianto, eventi e prenotazioni consulta il sito www.belvedere.peccioli.net

cosa vedere a peccioli
La discarica di Peccioli

Il museo archeologico di Peccioli

Non andartene da Peccioli senza visitare il suo Museo Archeologico che custodisce i reperti scoperti nel territorio comunale, soprattutto nel sito etrusco di Ortaglia e nell’Area Archeologica di Santa Mustiola.

In quest’ultima, sono tuttora in corso i lavori per portare alla luce le testimonianze di insediamenti risalenti all’epoca romana, longobarda oltre che i resti di una piccola chiesa medievale con annesso cimitero.

Nel museo potrai visitare:

  • la sezione etrusca : visibili diverse testimonianze di insediamenti etruschi nella zona e di altre civiltà, tra le quali ceramiche attiche e reperti provenienti da una tomba ellenistica a Legoli.
  • la sezione romana, tardoanticamedievale: qui puoi trovare diversi reperti provenienti dall’area di Santa Mustiola tra i quali spicca la Cintura di Isadora, un prezioso manufatto in bronzo che cingeva i fianchi di una giovane ragazza del Trecento, la cui storia è giunta fino ai giorni nostri.

Puoi trovare maggiori info su questo e su tutto il polo museale di Peccioli consultando il sito www.fondarte.peccioli.net

Resti di Isadora e la sua cintura

Dopo aver visitato Peccioli ti consiglio di esplorare i suoi dintorni, altrettanto interessanti e non meno ricchi di sorprese. Puoi approfittarne per noleggiare una e bike e goderti così lo spettacolo della campagna toscana in sella ad una due ruote.

Ghizzano: uno dei borghi più colorati della Toscana

A pochi km da Peccioli, sorge Ghizzano, origine romane, 350 abitanti e una fama esplosa negli ultimi anni grazie ai “Tre progetti per Ghizzano”.

Come per Peccioli anche qui tre artisti contemporanei hanno creato interventi e opere d’arte permanenti, trasformando le vie del centro:

  • David Tremlett ha ridipinto le facciate delle case della Via di Mezzo con una serie di affascinanti wall drawings. Oggi, questa via è una vera opera d’arte a cielo aperto, rendendo Ghizzano uno dei luoghi più fotogenici della Toscana, perfetto per Instagram. Il colore predominante è il verde in tutte le sue sfumature unito al marrone. Scelte intenzionali di Tremlett per armonizzarsi con i toni circostanti della campagna e della terra toscana.
  • Alicja Kwade ha dato vita alla scultura SolidSky, impiegando la pietra sudamericana Azul Macaubas, caratterizzata da venature azzurro/blu. La creazione consiste in un massiccio blocco cubico scavato internamente e una grande sfera dalla superficie impeccabilmente liscia, visibile davanti alla chiesa. Un’armonia di solidità e vuoto, di perfezione e imperfezione.
  • Patrick Tuttofuoco ha invece tratto ispirazione da Benozzo Gozzoli per creare Elevatio corpus, quattro opere che richiamano i ritratti di San Michele, San Sebastiano e San Giovanni. Questi santi, presenti nell’affresco di Gozzoli nel Tabernacolo trasferito a Legoli nel 1479 durante l’epidemia di peste a Pisa, sono reinterpretati da Tuttofuoco utilizzando neon, marmo e ferro.
cosa vedere a peccioli
Via di Mezzo a Ghizzano
cosa vedere a peccioli
Solid Sky a Ghizzano
Opera di Patrick Buttafuoco a Ghizzano

Tenuta di Ghizzano : degustazione di vino vicino Peccioli

Toscana è sinonimo di buon cibo e ottimo vino, quindi se visiti questa zona non puoi sottrarti all’esperienza di una degustazione in cantina.

Per unire cultura e gastronomia ti propongo di far tappa alla splendida Tenuta di Ghizzano.

Immersa in un contesto quasi bucolico, seppur a pochi passo dal piccolo centro di Ghizzano, la residenza di campagna della tenuta è una delle proprietà della Famiglia Venerosi Pesciolini, una delle famiglie aristocratiche più antiche della Toscana. Il profondo legame con questo territorio è ancora oggi mantenuto saldo dall’azienda vitivinicola gestita dai discendenti.

Fermati qui per degustare buon vino accompagnato dagli ottimi prodotti del territorio e non dimenticarti di passeggiare nel giardino della villa per lasciarti coinvolgere da antiche storie mitologiche raccontate dalle opere artistiche e sonore che popolano il parco.

Degustazione di vini a Ghizzano
Il giardino della casa padronale della Tenuta di Ghizzano

Scavi archeologici di Santa Mustiola

Il sito archeologico, situato sul colle Mustarola al confine tra Pisa e Firenze, lungo un’antica strada per Roma, rivela diverse stratificazioni, a testimonianza dell’importanza storica di questa zona.

Dalla cisterna romana del I secolo d.C., ai segni di insediamenti longobardi, fino al ritrovamento di una chiesa dell’anno Mille , dedicata a Santa Mustiola, con annesso cimitero. I reperti rinvenuti in questo sito sono conservati presso il Museo Archeologico di Peccioli.

Ricostruzione perimetro chiesa agli scavi di Santa Mustiola

Durante il mio weekend a Peccioli e dintorni ho avuto modo di provare alcuni ristoranti locali che mi sento di consigliarti per l’ottima qualità delle portate e del servizio:

  • Osteria Caffè Haus : piatti della tradizioni toscana e rivisitazioni interessanti per questo ristorante con vista pazzesca sulle colline!
  • Ristorante Antico Molino: qui puoi degustare piatti di carne e specialità del luogo in un contesto bellissimo, a pochi km da Peccioli
  • Pasticceria Ferretti: il posto perfetto per una pausa golosa. Non perderti il loro gelato al gusto zafferano.
  • Ristorante Congusto: cucina contemporanea e tradizionale si fondono nei creazioni culinarie proposte da questo ristorante situato nella parte moderna di Peccioli.

Se ti fermi a Peccioli e dintorni per un weekend o più tempo, ti suggerisco alcuni alloggi dove trascorrere un piacevole soggiorno:

  • Hotel Portavaldera : un ArtHotel ai piedi del centro storico di Peccioli, arricchito da opere di arte contemporanea
  • B&B da Baba: situato nel cuore di Ghizzano, è un’ ottima scelta se vuoi alloggiare nei dintorni senza perderti le bellezze del territorio
  • Appartamenti Palazzo senza tempo : un contesto storico di pregio con affaccio sulla bellissima terrazza panoramica di Peccioli.
Tramonto visto da Ghizzano

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Archivio